NEWS

  • Bari, 18 Ottobre 2016: La digitalizzazione dell'attività degli enti pubblici

    A distanza di dieci anni dalla pubblicazione del Codice dell’amministrazione digitale, in occasione dei decreti del 2016 che ne modificano alcune parti e del Regolamento europeo eIDAS entrato in vigore il 1 luglio 2016, le pubbliche amministrazioni sono tenute a svolgere la loro attività con l'uso esclusivo delle tecnologie digitali. In tal senso il legislatore è intervenuto più volte negli ultimi anni, però l'applicazione delle norme non sempre è agevole sia per difficoltà tecnologiche e organizzative, sia perché spesso non si è fatta un'adeguata opera di formazione rivolta a tutto il personale. Il corso si propone di presentare in maniera organica e completa la riforma in senso elettronico della pubblica amministrazione consentendo ai partecipanti di conoscere gli elementi essenziali e i principali obblighi di utilizzo di strumenti informatici, fornendo anche indicazioni operative e presentando alcune simulazioni. In questo primo incontro si vuole offrire uno sguardo ampio e generale della digitalizzazione della PA introducendo gli elementi di novità dell’Agenda digitale italiana, tratteggiando l'intero quadro normativo pur soffermandosi sulle principali e più recenti disposizioni, offrendo una prima presentazione delle figure di responsabilità della gestione documentale, degli strumenti della PA, dei documenti da predisporre e, infine, indicando le prossime scadenze e gli obblighi connessi.

     

     

  • Bari, 26 Ottobre 2016: La Privacy nella pubblica amministrazione

    Il presente corso di formazione verte sul confronto teorico pratico volto al consolidamento delle conoscenze relative al D.Lgs. 196/2003, cosiddetta Legge sulla Privacy, all’interno dei vari dipartimenti degli Enti Pubblici anche in vista del Nuovo Regolamento Europeo pubblicato su G.U.del 4/5/2016. In particolare la presente attività formativa è rivolta ai dirigenti ed ai POSche materialmente e quotidianamente affrontano questioni relative alla sicurezza dei dati tanto interni quanto esterni agli Enti stessi.
    Si discuterà su tutte le tematiche attualmente presenti all’interno del vigente Decreto, con particolare riferimento a casi reali che sono poi divenuti oggetto di studio da parte del Garante e,successivamente, Provvedimenti validi per tutti gli Enti.
    Particolare attenzione sarà data al Nuovo Regolamento Europeo in materia di protezione dei dati e alle nuove figure che subentreranno, figure che , per gli Enti Pubblici, rivestono natura obbligatoria.
    In conclusione, si ripercorreranno tutte le tappe normative che dalla vecchia Direttiva Europea n.95/46/CE porterà al Nuovo Regolamento Europeo entrato in vigore il 25 maggio 2016 ma che verrà applicato a partire dal 25 maggio 2018 a tutti gli Stati membri dell’ Unione Europea.

  • Bari, 17 Novembre 2016 Imposta unica comunale I.U.C ultime novità introdotte dalla Legge di Stabilità 2016

    L’iniziativa  formativa  si   rivolge principalmente ai Comuni impositori in qualità di soggetti attivi d’imposta e si  propone di esaminare in maniera organica l’attuale disciplina della I.U.C. (Imposta Unica Comunale) rinveniente dalla normativa contenuta nella L.n°147/2013  alla luce delle novità ultime introdotte dalla Legge di Stabilità 2016 (L.n°208/2015).  In particolare, l’esonero dell’abitazione principale anche per la TASI; la riduzione per le abitazioni in comodato; i fabbricati con impianti “imbullonati;” la riduzione per gli immobili locati a canone concordato;  la nuova gestione dei rifiuti speciali non assimilabili agli urbani. Il corso di taglio pratico-applicativo intende focalizzare le ultime   novità sopravvenute in materia di IMU – TARI e TASI  segnalando in aula le maggiori criticità rinvenienti dall’applicazione della normativa  attualmente vigente, al fine di “ottimizzare”  il gettito delle entrate tributarie; esigenza quest’ultima assolutamente imprescindibile per le casse comunali.  Si tratta in sostanza di un tributo costituito da una parte patrimoniale riconducibile al possesso di immobili,  dall’altra parte riferita ai servizi indivisibili (TASI) e da ultimo finalizzata a coprire i costi del servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti (TARI).

    Ampio spazio sarà dedicato all’analisi di casi pratici, richiamando in aula le strategie difensive più idonee da adottare in sede giudiziale, segnalando la giurisprudenza di merito  e  di legittimità più recente riconducibile alle diverse problematiche.

  • Bari, Novembre 2016: " Le novità del Nuovo Codice dei contratti pubblici e i riflessi sulla prevenzione della corruzione"

    Le novita’ del nuovo codice dei contratti (d.lgs. 50/2016) e i riflessi sulla prevenzione della corruzione alla luce del  nuovo piano nazionale anticorruzione adottato dall’ANAC con determinazione n. 831 del 3 agosto 2016 e pubblicato nella gazzetta ufficiale – supplemento ordinario n. 35 del 25 agosto 2016.

  • Bari, Novembre 2016: "Il Nuovo Testo Unico delle società a partecipazione pubblica"

    Il recente Testo Unico disciplinante le società a partecipazione pubblica, nel lodevole intento di razionalizzare una materia così complessa, ripropone la necessità di un approfondimento delle novità introdotte

  • Bari, 1 e 2 Dicembre 2016: " D.Lgs 50/2016 Il nuovo codice degli appalti pubblici

    Finalmente ci siamo. Il nuovo “Codice degli appalti pubblici e concessioni”  ha terminato il suo lungo iter di approvazione, mettendo in cantina l’ormai obsoleto “Codice dei contratti Pubblici.

    Il corso dal taglio, squisitamente pratico, vuole fornire i primi strumenti di ausilio per giungere preparati ad affrontare le criticità e le problematiche di una materia, quale la contrattualistica pubblica, spesso foriera di difficoltà e responsabilità attraverso un linguaggio chiaro e semplice con cui si spiegherà cosa cambierà, nelle gare e nelle procedure di affidamento.   

  • Bari, Dicembre 2016: Gli acquisti di beni e servizi sotto la soglia comunitaria dopo il D.LGS.50/2016 (nuovo codice degli appalti)

    Il D.Lgs. 18 aprile 2016, n. 50 (Nuovo Codice dei Contratti Pubblici) ha creato in tutti gli operatori del settore la necessità di “azzerare” le ormai obsolete “certezze” normative derivanti dal D.Lgs. 163/2006 e dal relativo Regolamento di esecuzione (D.Lgs. 207/2010) per rivedere modelli operativi, prassi e capacità di organizzazione al fine di avviare procedure di gara e atti che siano conformi al dettato della nuova disciplina che si presenta incerta, stante l’immediata operatività delle nuove norme e foriera di responsabilità per tutti coloro che sono chiamati ad operare.

    Il Corso intende fornire a tutti coloro che operano all’interno degli uffici appalti e contratti delle stazioni appaltanti i necessari strumenti giuridici, operativi e pratici per familiarizzare con la nuova disciplina soprattutto nella materia degli acquisti sotto soglia comunitaria evitando di incorrere in errori in tutte le fasi relative alla scelta del contrante, ai criteri di aggiudicazione, alle forme di pubblicità non tralasciando di analizzare la figura del Responsabile del Procedimento e del Direttore dell’Esecuzione del Contratto e di suggerire la nuova modulistica relativa a tutte le varie fasi previste dal nuovo codice.

    Saranno analizzate le nuove Linee Guida dell’Anac pubblicate in data 6 luglio 2016 (anche alla luce del parere del Consiglio di Stato del 3 agosto 2016), le nuove modalità operative di acquisizione del CIG e alle relative tempistiche alla luce di due Comunicati del Presidente dell’ANAC del 13 luglio 2016 pubblicati in data 8 agosto 2016. Saranno inoltre analizzate le Linee Guida sul Documento di Gara Unico Europeo alla Luce della Circolare del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti n. 3 del 18 luglio 2016 pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana n. 174 del 27 luglio 2016.

    Il tutto alla luce del nuovo Piano Nazionale Anticorruzione 2016.

    Saranno infine analizzate le nuove modalità di utilizzo del Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione oltre che alle modalità di esecuzione e stipula del contratto.  

  • Bari, Dicembre 2016: Nomina, ruolo e compiti del Responsabile del Procedimento. Il Direttore dell'esecuzione del contratto.

    NOMINA, RUOLO E COMPITI DEL RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO.

    IL DIRETTORE DELL’ESECUZIONE DEL CONTRATTO: MODALITA' DI SVOLGIMENTO DELLE FUNZIONI DI COORDINAMENTO, DIREZIONE E CONTROLLO TECNICO-CONTABILE.

    IL SUBAPPALTO, GLI INCENTIVI PER LE FUNZIONI TECNICHE, FALLIMENTO, VARIANTI.

  • Bari, Dicembre 2016: "La contabilità armonizzata degli Enti Locali: aspetti finanziari, economici e patrimoniali"

    Il presente corso di formazione verte sul confronto teorico pratico volto al consolidamento della propria consapevolezza contabile in ambito economico patrimoniale.
    In particolare la presente attività formativa è rivolta ai funzionari ed applicati che materialmente dovranno affrontare dal primo gennaio 2016 tale problematica con la presentazione in primis di cosa si intenda per contabilità economico patrimoniale, “ Partita doppia” e “ Partita semplice”, esemplificazioni di scritture base e complesse da svolgere sotto forma di brainstorming, l’analisi dei principi contabili propri della nuova contabilità, l’analisi approfondita del piano dei conti integrato con particolare attenzione all’aggettivo integrato e dei nuovi schemi di bilancio.

  • Bari, Dicembre 2016 : Il Soccorso istruttorio. Sistemi AVCPASS - SIMOG/ La Banca dati degli operatori economici negli acquisti sotto soglia comunitaria

    Premessa. La scomparsa delle procedure in economia. Ambito di applicazione. Principi comuni. L’affidamento e l’esecuzione di lavori, servizi e forniture importo inferiore a 40.000,00 euro: a) il rispetto del principio di rotazione e in modo da assicurare l'effettiva possibilità di partecipazione delle microimprese, piccole e medie imprese: b) affidamenti diretti e obblighi di motivazione; c) l’amministrazione diretta.